Il presente documento di condizioni generali di vendita, o termini e condizioni di vendita , serve a disciplinare la commercializzazione di un bene o di un servizio via internet.

Qualsiasi privato o persona giuridica, può, infatti, vendere i suoi prodotti e/o servizi attraverso la propria pagina web.

Ogni soggetto può scegliere ovviamente la maniera che ritiene più opportuna nel vendere i suoi prodotti e/o servizi, sempre considerando però, che nell’e-commerce (commercio online e quindi a distanza), vige il principio della tutela del consumatore. In forza di tale principio, nel caso di vendite ad acquirenti consumatori, si applicano inderogabilmente alcune norme della legge riguardante i diritti dei consumatori. Tali norme non sono derogabili, e il venditore non può far altro che attenersi a quanto previsto dalla normativa.

Il documento va compilato inserendo alcune informazioni obbligatoriamente ovvero il nome, la denominazione o la ragione sociale (il nome della persona giuridica); il domicilio o la sede legale; il numero REA o il numero di iscrizione al Registro delle Imprese.

Va indicato “in modo chiaro ed inequivocabile” il prezzo o la tariffa, evidenziando se comprendono le imposte,ed i costi di consegna. Vanno inoltre indicate le modalità di pagamento, consegna ed esecuzione, la data entro la quale il venditore si impegna a consegnare i beni o a prestare i servizi e, se del caso, il trattamento dei reclami da parte del venditore.

E’ fondamentale indicare la maniera di esercitare il diritto di recesso, le condizioni, i termini e le procedure per esercitare tale diritto, nonché il modulo tipo di recesso, che può essere una lettera raccomandata A/R, una mail o un formulario diretto nella pagina web.

Molto importante è la disposizione in cui si deve indicare chiaramente ed espressamente che l’ordine implica l’obbligo di pagare. Se l’inoltro dell’ordine implica di azionare un pulsante o una funzione analoga, il pulsante deve riportare in modo facilmente leggibile le parole “ordine con obbligo di pagare”; in caso di inosservanza di questa norma, il consumatore non è vincolato dal contratto o dall’ordine.

Non ultimo, il documento dovrà disciplinare la privacy policy. Nonostante un documento a parte riguardo la privacy policy sia più adatto, data l’importanza della materia, attraverso il presente documento si darà all’utente la possibilità di poter inserire la privacy policy direttamente nelle condizioni generali di vendita, in formato ridotto, ma sempre e comunque aggiornato al Regolamento Europeo 2016/679.

Normativa di riferimento

D. Lgs. 206 del 2005 Codice del Consumo; D. Lgs. 70 del 2003 E-commerce.